Articoli

NIGRO ENOTECA-WINEBAR

Oggi 16 aprile, si inaugura (ore 18.00 ) l'Enoteca-Wiinebar Nigro, un sogno che diventa realtà, grazie alla caparbietà dei cugini Nigro, Diego e Alberto.

Il progetto è nato per onorare la figura del nonno Ermando, già mediatore di vini negli anni 50 presso la stazione dei treni di Avellino titolare di una vineria, che in seguito si trasformò nel noto Ristorante malaga.

Si riunisce quindi la storia e ci si avvia verso una nuova avventura.

Prosit cugini Nigro

NIGRO ENOTECA-WINEBAR

C.so Vittorio Emanuele

Galleria Sibilia-Avellino

 

 

 

 

E' IRPINO D'ADOZIONE IL VICE PRESIDENTE DELL' OIV (2)

Luigi Moio, ha avuto sempre un rapporto privilegiato con l' Irpinia, da quando tredicenne varcò le porte del glorioso convitto della scuola enologica di Avellino, da allora il suo cuore è rimasto sempre legato a questa terra, tanto da far nascere la sua azienda Quintodecimo a Mirabella Eclano. Con lui l'Italia torna a scalare i vertici dell'OIV, l'Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino, infatti è stato proclamato a Parigi vicepresidente dell'organizzazione intergovernativa che rappresenta 47 Stati di tutto il mondo, e detta le line guida dell'enologia mondiale.

 

Il Prof. Luigi Moio

Grande conferma del brand IRPINIA al VINITALY 2015

E' terminata con grande soddisfazionela 49 edizione del Vinitaly per le 71 aziende Irpine, presenti.

L'affermazione di pubblico fra gli addetti ai lavori e i winelover nel padiglione ideato dalla camera di commercio di Avellino, e' stata eccezionali, confermando l'esito positivo di tutte le iniziative svolte,

Il brand Irpinia e' conosciuto e ricercato, i winelover stranieri sono affascinati dai grandi vini Irpini: Taurasi, Greco di Tufo, e Fiano diAvellino.

Il territorio irpino e' straordinario, ed e' rappresentato da grandi aziende, e da piccole realta', che con operosita" e sacrificio, mantengono alta la qualita' delle nostre produzioni.

NON C'E' AMORE PER QUESTO TERRITORIO

La querelle tra Provincia di Avellino ed Istituto Agrario F. de Sanctis, dimostra senza ombre di dubbio che non c'e' amore da parte della politica per il nostro territorio.

Il completamento del ciclo di studi, con l'  Istituzione della Specialistica e' un passo fondamentale per chiudere il cerchio di una proposta formativa importante che molte altre Regioni ci invidieranno, visto i personaggi che ne sono coinvolti.

L'Agrario e' un eccellenza, per quando concerne la formazione superiore, ma e' di certo indispensabile fare una distizione con chi conduce ricerca

Bisogna ragionare in modo differente, l' Irpinia non puo' perdere questa occasione, un polo di eccellenza di questa portata, non puo' che portare sviluppo alla nostra terra.

 

Migliore etichetta con miglior vino
Giallo d'Arles 2011 – Quintodecimo – Mirabella Eclano (Avellino)

Laura Di Marzo e Luigi Moio

Laura Di Marzio e Luigi Moio

 Creazione siti web amatoriali

2012 Irpinia da bere.
Powered by Joomla 1.7 Templates
Adapted for Irpiniadabere.it by Veltro